Anna-Katharina Behnke, austriaca, si esibisce nei teatri d’opera più prestigiosi d’Europa. Cantava Ariadne alla Semperoper di Dresda, Martha alla Deutsche Oper Berlin e alla Volksoper di Vienna, Venus e Emilia Marty al Teatro Real di Madrid, Senta al Bolshoi, Arabella al teatro Châtélèt a Parigi e Salome alla Scala. Sul CD è recentemente lanciato di DENON la registrazione d’un concerto della 9. Sinfonia di Beethoven con Anna-Katharina dalla sua città di natale Wuppertal, diretto da M° Toshiyuki Kamioka. Il prossimo concerto avrà luogo il 31 dicembre e il 1 gennaio a Taipei; Anna-Katharina canterà la Tove nei Gurre Lieder di Arnold Schönberg con il Taiwan Philharmonic Orchestra diretto di M° Shao-Chia Lü. Nelle stagioni precedenti debutta il ruolo di Elektra nei teatri di Bolzano, Modena, Picenza e Ferrara, è stata Isolde, Sieglinde e Brünnhilde al Festival di Wagner a Budapest, la Senta al Festival di Erl, Venus/Elisabetta a Mannheim. Cantava Fidelio al Festival di Bruckner a Linz e nei teatri di Bolzano e Ravenna, Arianna a Nasso al Staatstheater Saarbrücken e a Tokio i 4 Letzte Lieder nella Suntori Hall come anche la Marescialla nel New National Theatre. A Lisboa cantava Brünnhilde (Siegfried) con M° Kirill Petrenko.

Anna-Katharina Behnke è nata a Wuppertal, ha studiato alla Musikhochschule di Monaco in Baviera e già durante gli studi la figlia del Basso Georg Novak debutta con Susanna nelle Nozze di Figaro alla Kammeroper di Vienna.
Altri primi ruoli sono stati Lucia di Lammermoor al Teatro Nazionale di Praga, Lulu a Basilea e Karlsruhe e Christine nell’ Intermezzo di Richard Strauss.

Dopo essere stata Lulu all’Opèra Bastille di Parigi nel 1998-2000 ha debuttato numerosi ruoli come Aida, Desdemona, Lady Macbeth di Mzensk, Ellen Orford, Chrysothemis, la Marescialla, Violanta di Korngold, Judith in Barba blu di Bartok, La Donna in Erwartung di Schoenberg e la Priora nei Dialoghi delle Carmelitane di Poulenc. Come protagonista in Salome è stata impegnata a Wiesbaden, Bologna, Mannheim, Nürnberg come anche alla Deutschen Oper am Rhein; nel 2001 ha cantato Senta e Gutrune a Trieste ed Elisabetta (Tannhäuser) a Halle e Lipsia.

Ha debuttato alla Scala di Milano nel 2002 con Salome e nello stesso anno allo Châtélet di Parigi con Arabella; all’Opera di Essen ha cantato Elsa e alla Vlaamse Opera Leonora, ruolo che interpreta in tutte tre le versioni di Beethoven: Fidelio del 1814, prima Leonora del 1805 e seconda Leonora del 1806.

Nel 2003 è ritornata a Milano nel ruolo di Volpe, nella prima produzione di un’opera in lingua ceca alla Scala; ha cantato Chrysothemis al Festival di Peralada, i suoi primi ruoli di operetta, Rosalinde e Vedova Allegra a Porto, entrambe in forma concertante nella stessa serata, e Salome a Tokio.
Con Salome ha iniziato anche l’anno 2004 a Stoccarda, poi Senta a Riga, Roma, al Festival di Maggio a Wiesbaden e infine al Bolshoi di Moskva, in una spettacolare nuova messa in scena di Peter Konwitschny. A Porto l’artista ha interpretato i Quattro ultimi Lieder di Richard Strauss e a Lisbona la Tove nei Gurrelieder di Schoenberg.

Nel 2005 Anna-Katharina Behnke è stata Salome alla Vlaamse Opera in una messa in scena di Willi Decker, Irene (Rienzi) all’opera di Essen e Senta al Marìinski di San Pietroburgo. Allo Staatstheater di Braunschweig ha arricchito il suo repertorio con Emila Marty (Il Caso Makropulos) e la raramente rappresentata Mona Lisa di Max von Schillings.

Nel 2006 debutto di Ariadne a Wiesbaden e debutto a Ginevra con Marie/Marietta nella Città Morta di Korngold; poi Fidelio a Helsinki, il ruolo doppio di Elisabetta/Venus nel Tannhäuser a Münster e il debutto di Isolde per il suo ritorno a Roma.

Nel 2007 Anna-Katharina Behnke debutta con Ariadne alla Semperoper di Dresda, con Marie nel Wozzek di Manfred Gurlitt, un contemporaneo di Alban Berg, al Teatro Real di Madrid e con la sua prima Sieglinde nella messa in scena dell’Anello di Graham Vick al Teatro San Carlo di Lisbona. Ha cantato inoltre Gutrune al Brucknerfest di Linz, Isolde a Bremen, la Nona Sinfonia di Beethoven a Verona e Marta (Tiefland) a Braunschweig e Vienna.

Nello stesso ruolo è stata impegnata nel 2008 alla Deutschen Oper Berlin e come Emila Marty al Teatro Real di Madrid. Concerti l’hanno portata nella sua città natale con il Requiem di Verdi, e a Palermo con la Missa Solemnis di Beethoven. Al Brucknerfest di Linz ha interpretato Isolde, alla Semperoper di Dresda Ariadne, e ha fatto il suo ritorno a Ginevra con Rosalinde.

Impressum